*ROMA. CASA, CIANI-BONAFONI-CAPRICCIOLI: CON FINE GOVERNO STOP A SGOMBERI*



(DIRE) Roma, 21 ago. - "La crisi di Governo ha raggiunto il punto più alto portando alla fine dell'esperienza di Giuseppe Conte a Palazzo Chigi e conseguentemente di Matteo Salvini al ministero dell'Interno. In questa fase di stallo in cui dal Viminale - a breve senza guida - potranno lavorare solo per l'ordinaria amministrazione è evidente che non ci sono le condizioni per garantire l'ordine pubblico ed un lavoro interistituzionale nella gestione degli sgomberi a Roma". Lo dicono in una nota Marta Bonafoni, #PaoloCiani e Alessandro Capriccioli, capigruppo rispettivamente della Lista civica Zingaretti, di Centro Solidale DEMOS e di +Europa Radicali al Consiglio Regionale del Lazio.

"Non e' possibile agire in pieno agosto senza una soluzione abitativa, i cittadini e le famiglie senza un intervento coordinato andranno inevitabilmente incontro anche a difficoltà di tipo organizzativo, in particolare con la riapertura delle scuole. Un vero allarme sociale che richiede l'attenzione di tutte le istituzioni. Oggi l'istituzione che questi sgomberi li ha chiesti vive una condizione di vacatio. Con le dimissioni di Conte e le consultazioni in corso al Quirinale non resta che una possibilità: fermare gli sgomberi. A tale proposito - concludono- un intervento dell'assessore Valeriani, che chieda formalmente alla Prefetta di sospendere gli sgomberi fino a quando il quadro generale sara' piu' definito, sarebbe prezioso".


Roma, 22 ago. (AdnKronos) - "La posizione espressa oggi dall`assessore Massimiliano Valeriani sugli sgomberi nella città di Roma è un  ulteriore passo in avanti, necessario e fondamentale, che va  esattamente nella direzione da noi auspicata nei giorni scorsi". Lo  scrivono in una nota i consiglieri regionali del Lazio Marta Bonafoni, Paolo Ciani e Alessandro Capriccioli, rispettivamente capigruppo della Lista Civica Zingaretti, Centro Solidale Demos e +Europa Radicali.     

 "Al tavolo del 27 agosto del Comitato provinciale per l`ordine e la  sicurezza la Regione Lazio si presenterà con una posizione chiara:`stop alla stagione degli sgomberi senza alternative e senza un piano  abitativo straordinario`. 
Ora spetta a Roma Capitale - proseguono -  prendere una posizione ferma davanti alla Prefetta, tenendo conto che  senza un programma serio la città non potrà farcela e che i soli  sforzi - in ausilio - dell`amministrazione regionale non sono  sufficienti per affrontare la questione in modo risolutivo".       
"Un confronto responsabile tra istituzioni - concludono - rimane  l`unica strada efficace, ma fino a oggi è mancata qualsiasi  interlocuzione col ministero dell`interno, che si è limitato a  propugnare la linea `sgomberare comunque`: dopo la caduta del governo, dunque, si impone la necessità di un momento di riflessione e la messa in campo di una strategia complessiva. Bene dunque l`assessore Valeriani: gli intenti repressivi e legalitari non possono mai  prevalere sull`umanità"

Copyright © Paolo Ciani. Designed by OddThemes