Immigrazione: con Bartolo in periferia per parlare di integrazione


“Un futuro per l’immigrazione: l’integrazione in Europa e in Italia oltre fake news e razzismo”, ore 17.30 al Teatro San Raffaele, Via di San Raffaele 6. 



Un mosaico di persone vere, per cominciare a raccontare la realtà di una società che è cambiata e che vogliamo senza razzismo. Cambiamo musica, cominciamo a dire le cose come stanno davvero e uniamoci per costruire una città, un Paese ed un mondo migliore 
Grazie a Democrazia Solidale - DEMOS , Pietro BartoloBarbara FunariMaria Cuffaro e a tutti coloro che sono stati con noi parlando ed ascoltando.
Perché parlare di integrazione e razzismo, perché farlo in periferia, cosa non va nella società, come vorremmo cambiare le cose, perché con Demos crediamo che #laforzadelnoi sia la strada.


“E’ necessario uscire da una narrazione dell’immigrazione perennemente negativa ed emergenziale, nutrita di menzogne e carburante per l’imbarbarimento e il razzismo. La realta’ e che oltre agli sbarchi, ci sono milioni di nostri “nuovi concittadini” che da anni vivono tra noi e sono ancora considerati “altro” perché immigrati. Basta!
Oggi parteciperò volentieri all’incontro su immigrazione e integrazione promosso dall’eurodeputato Pietro Bartolo a Roma. Parliamo di una società in cui e’ necessario l’apporto di tutti, in cui sicuramente non servono cittadini di serie A e di serie B ed e’ inaccettabile lo stillicidio quotidiano di atti di razzismo”.
“Trovo molto giusto che questo incontro abbia luogo al Trullo, una periferia romana dove in passato sono venuti a vivere tanti italiani provenienti da altre regioni di Italia e dove oggi vivono molti “nuovi italiani”: e’ dalle periferie, dove si vivono situazioni di maggior disagio, che bisogna partire per costruire una società più coesa, in cui non prevalga la logica del capro espiatorio” .

Copyright © Paolo Ciani. Designed by OddThemes