Contro crisi azioni importanti e efficaci da Regione Lazio






Roma – “Ci siamo trovati tutti di fronte a una situazione totalmente inimmaginabile, quindi le risposte, seppur tempestive, sono state limitate di fronte all’eccezionalita’ dell’evento. La Regione Lazio ha messo in campo proposte e azioni molto importanti ed efficaci, e’ stata la prima ad agire dal punto di vista sanitario, con lo Spallanzani che ha isolato il virus e ha curato la prima coppia cinese positiva in Italia. Essere partiti in anticipo ha permesso alla Regione di potersi attrezzare per tempo”. Lo ha detto Paolo Ciani, vicepresidente della commissione Politiche sociali della Regione Lazio, intervenendo durante il dibattito online in diretta Facebook promosso dalle Acli di Roma intitolato ‘Dal Covid-19 alla crisi sociale ed economica: piste di impegno oltre le emergenze’.
Dalla Regione, ha proseguito Ciani, “sono arrivate anche misure per gli ultimi: in merito al primo provvedimento a livello nazionale, #IoRestoACasa, ricordo che solo a Roma ci sono 7mila senza fissa dimora e 15mila persone in precarieta’ abitativa, quindi il primissimo strumento della Regione, ancora prima del Governo, e’ stato quello dei buoni spesa. E poi i bonus affitto, colf e badanti, tirocinanti, o anche il fondo antiusura per aiutare le attivita’ economiche, senza dimenticare cultura, sport e imprese con la Cigd e tutti gli strumenti messi a disposizione: il Lazio e’ stato il primo a comuunicare all’Inps i soggetti beneficiari, e per questo li abbiamo ricevuti prima”. Ora, ha concluso il vicepresidente della commissione regionale Politiche sociali, “vorremmo mettere in campo una misura straordinaria per l’infanzia: la scuola ha sofferto come tutti gli altri settori, ma il tema della didattica a distanza ha acuito maggiormente il problema gia’ esistente della dispersione scolastica, e purtroppo in questo periodo abbiamo perso tanti altri ragazzi”.

Copyright © Paolo Ciani. Designed by OddThemes